Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Sos Utenti Consumatori solleva la questione relativa alle multe effettuate con telecamere

Gaspare De Blasi

Sos Utenti Consumatori solleva la questione relativa alle multe effettuate con telecamere

Condividi su:

lunedì 31 Marzo 2014 - 10:35
Sos Utenti Consumatori solleva la questione relativa alle multe effettuate con telecamere

vincenzo menfiLa replica del Comandante dei Vigili Urbani “ Agiamo nel pieno rispetto della legge”

Sos Utenti Consumatori solleva la questione relativa alle multe effettuate con telecamere

Telecamere spente nella Ztl e  contravvenzioni elevate con fotocamere mobili, continua  la polemica

Con una nota inviata a diverse autorità comunali l’associazione Sos utenti consumatori, torna a sollevare il problema relativo alle contravvenzioni elevate dalla Polizia Municipale di Marsala tramite l’utilizzo di telecamere fisse nella Zona a Traffico Limitato (collocate in alcune strade del centro urbano della Città), e con telecamere mobili in altre zone del marsalese. Lo scorso mese di novembre  l’associazione, diretta da Giuseppe la Rosa, aveva già scritto sull’argomento. Ora torna alla “carica” affermando che “…persistono ancora  le relative problematiche allora da noi denunciate, tanto che la Polizia Municipale continua ad elevare contravvenzioni per infrazioni accertate con telecamera mobile senza tenere in alcun conto del parere del Ministero dei Trasporti. Anche le telecamere fisse installate nel centro storico per il controllo degli accessi continuano a non funzionare, così come non sono state riattivate le telecamere installate per il controllo del territorio. Quanto sopra costituisce un danno patrimoniale sia per i cittadini che per le casse comunali”. Così come abbiamo fatto in occasione del primo documento, dopo avere riportato all’attenzione dei nostri lettori la questione, abbiamo sentito il comandante dei Vigili urbani di Marsala, Vincenzo Menfi: “L’Associazione SOS Utenti Consumatori ha diffuso una nota  in cui si afferma che la mancanza di autorizzazione Ministeriale relativa all’istallazione e al funzionamento delle telecamere fisse (cosiddetta zona ZTL) nel centro di Marsala – ci dice il dirigente comunale -. Ricordo che tale mancanza fu accertata dal sottoscritto. Aseguto di tale iniziative di questo comando, in data 23 agosto 2011 fu sospeso tempestivamente l’esercizio dell’impianto. Tutto ciò dopo poche settimane dalla data di avvenuta consegna dell’impianto da parte dell’Ufficio Tecnico comunale”. Marsala c’è ricordò allora che i verbali di contravvenzione già elevati furono trasmessi dalla Polizia Municipale lilybetana  alla Prefettura di Trapani, in cui si evidenziava che l’impianto ZTL in dotazione all’Ente era regolarmente omologato ma in quella data sprovvisto dell’apposita autorizzazione Ministeriale. “ Va precisato – continua  Vincenzo Menfi -che l’istituto dell’autotutela invocato dall’Sos consumatori utenti non è applicabile ai verbali di contravvenzione del Codice della Strada, dovendosi invece trasmettere gli atti al Prefetto per l’eventuale archiviazione. Coda che puntualmente gli uffici del comando a suo tempo hanno fatto. Soltanto a  quella autorità compete l’eventuale archiviazione dei procedimenti”. L’associazione diretta da Giuseppe La Rosa fa riferimento anche alle contravvenzioni elevate, anche in questi giorni, alle vetture in sosta in seconda fila con fotocamere mobili. “Tale modalità di accertamento – replica Menfi –  è prevista dalla legge . Io stesso in passato sono intervenuto con esplicite note per informare gli operatori delle modalità previste. L’utilizzo della fotocamera per l’accertamento della sosta in seconda fila è consentito esclusivamente nei casi di effettiva assenza del trasgressore. Qualora a bordo del veicolo in seconda fila sia presente un passeggero, ancorchè in assenza del conducente, gli agenti si asterranno dall’utilizzo della fotocamera e sarà invece interpellato immediatamente il passeggero presente, al fine di accertare se il trasgressore sia nelle immediate vicinanze e, in caso affermativo, procedere alla contestazione immediata nei suoi confronti”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta