Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

Aeroporto “Vincenzo Florio”: i socialisti di Marsala chiedono una seduta di Consiglio comunale aperto

Claudia Marchetti

Aeroporto “Vincenzo Florio”: i socialisti di Marsala chiedono una seduta di Consiglio comunale aperto

Condividi su:

mercoledì 02 Aprile 2014 - 17:17
Aeroporto “Vincenzo Florio”: i socialisti di Marsala chiedono una seduta di Consiglio comunale aperto

Il Consigliere comunale Michele Gandolfo, capogruppo a Sala delle Lapidi del PSI, è intervenuto in merito al pagamento della somma di 300mila euro che il comune di Marsala versa alla compagnia aerea irlandese Ryanair. “Ho notato – afferma il medico marsalese – che nel giro di pochi anni vi è stata una notevole riduzione di voli internazionali con la conseguenza di una diminuzione di viaggiatori stranieri che è individuabile in circa 200mila passeggeri”. Il Consiglio comunale dovrà votare nei prossimi giorni l’istituzione di una tassa di soggiorno per contribuire al pagamento della compagnia aerea. I socialisti e Gandolfo in particolare, si chiedono se non sia il caso di convocare una seduta straordinaria e aperta del Consiglio comunale di Marsala con l’obiettivo di proporre un sistema aeroportuale unico a livello regionale. “Questa proposta – afferma Gandolfo – avrebbe lo scopo di trattare con le diverse compagnie aeree interessate agli scali siciliani in maniera tale da non sfavorire alcune aree e soprattutto di evitare regimi monopolistici che finiscono per costare molto ai contribuenti con condizioni troppo onerose. Si potrebbero così contattare anche altre compagnie aree”. Gandolfo oltre a ricordare che i viaggiatori internazionali sono fondamentali per il settore turistico italiano, rappresentano un motore di crescita in quanto in tempi di crisi la domanda interna è destinata a rimanere, nella migliore delle ipotesi, invariata.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta