Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

Petrosino: si aprono nuovi scenari all’interno della Giunta, a sorpresa si dimettono Katia Zichittella e Vincenzo Marino

redazione

Petrosino: si aprono nuovi scenari all’interno della Giunta, a sorpresa si dimettono Katia Zichittella e Vincenzo Marino

Condividi su:

mercoledì 16 Aprile 2014 - 15:09
Petrosino: si aprono nuovi scenari all’interno della Giunta, a sorpresa si dimettono Katia Zichittella e Vincenzo Marino

Rocco Ingianni e Federica Cappello sono i nuovi assessori ai Lavori Pubblici e alle Politiche Culturali, Giovanili e Ambientali

Si è rotto l’idillio che sembrava solido e ben strutturato all’interno della Giunta Municipale di Petrosino, capeggiata dal sindaco Gaspare Giacalone. Lunedì 14 aprile sono state rassegnate le dimissioni da parte di due assessori: si tratta di Katia Zichittella, ex assessore con delega a: Territorio e Ambiente, Cultura e Pubblica Istruzione, Sport Turismo e Spettacolo, Rapporti con le Associazioni, Protezione Civile, Servizi Cimiteriali; e di Vincenzo Marino, assessore con delega a: Urbanistica e Lavori Pubblici. “Sono stati due anni di lavoro – ha scritto in una nota ufficiale Katia Zichittella -, di battaglie importantissime per il nostro territorio, battaglie che ho vissuto con grande determinazione. Non mi sono mai risparmiata, sottoponendomi anche a forti pressioni, sacrificando tempo alla mia famiglia e al mio lavoro. Ma l’ho fatto con passione e spirito di servizio, l’ho fatto perché ho condiviso e creduto fortemente in progetto di cambiamento radicale dei vecchi schemi politici e, ancor prima, nel mio impegno civile per il rispetto dell’ambiente e dei diritti di noi cittadini. Ma non ci sono più le condizioni. E’ venuta meno la serenità, la fiducia ed il rispetto per la mia persona. Lascio perchè nelle ultime settimane ho avvertito movimenti strani e atteggiamenti ambigui. Sono una persona coerente, seria, sincera e “prestata alla politica”, lontana dall’ipocrisia e dalla falsità che spesso si respira in certe stanze, lontana dai giochetti politici che tendono ad isolare coloro che non sono più “funzionali” alle proprie ambizioni politiche. Non posso non ringraziare tutti i dipendenti comunali, ma anche le Associazioni di volontariato e tutte le persone che, a vario titolo, in questi due anni hanno lavorato al mio fianco, permettendomi di portare avanti progetti e l’attività amministrativa nei settori che erano di mia competenza”. Questo pensiero è condiviso anche da Vincenzo Marino  che per le stesse motivazioni si è determinato a rassegnare le dimissioni dalla carica di assessore comunale. “Ci teniamo a ribadire – concludono i due ex assessori – che non si è trattato di un rimpasto di giunta voluto dal sindaco ma di dimissioni che, probabilmente, determineranno importanti ripercussioni sugli equilibri delle forze politiche presenti in seno al Consiglio Comunale”. Preso atto della loro decisione, ieri mattina il sindaco Giacalone ha già provveduto a nominare due nuovi assessori: si tratta dell’ingegnere Rocco Ingianni, neo assessore ai Lavori Pubblici, e all’Urbanista, e Federica Cappello – già consigliere comunale – nominata assessore alle Politiche Culturali, Giovanili e Ambientali.

il neo assessore federica cappello

il neo assessore federica cappello

Ingianni dopo la maturità scientifica e il diploma di pianoforte all’istituto “V. Bellini di Caltanissetta” ha frequentato la Facoltà di Ingegneria di Palermo, dove si è laureato nel 2002 in Ingegneria Civile Idraulica. Lavora da anni sia nella progettazione di opere private che pubbliche. Federica Cappello è consigliere comunale da maggio 2012. Ha conseguito la maturità artistica al Liceo Artistico Statale di Trapani, e nel 2011 si è laureata in Pianificazione Territoriale Urbanistica ed Ambientale presso l’Università di Palermo. Nel 2013 ha conseguito la seconda laurea Magistrale in Pianificazione Territoriale Urbanistica ed Ambientale. “Sono estremamente felice per la nomina dei nuovi assessori – ha detto il sindaco Giacalone – che sono stati scelti da me esclusivamente in base alle loro competenze, continuando nel percorso di rifiuto totale delle logiche spartitorie. Queste nomine rappresentano un rilancio dell’attività amministrativa e permetteranno di affrontare l’agenda ricca di progetti ed iniziative con maggiore slancio e determinazione”. Visto l’evolversi della situazione politica all’interno del gruppo “Cambia Petrosino” e il cambiamento degli equilibri politici all’interno della maggioranza, i Consiglieri Comunali Salvatore Spanò,  Ignazio De Dia e Vito Pantaleo hanno abbandonato il gruppo Cambia Petrosino e formano un gruppo indipendente dal nome “Petrosino di Centro”. “Pur condividendo ancora le linee programmatiche – hanno detto – non ci sentiamo tuttavia rappresentati dagli Assessori proposti per cui di volta in volta il gruppo si riserva la facoltà di decidere in maniera indipendente”. I tre componenti del nuovo gruppo hanno chiesto quindi al sindaco l’azzeramento della giunta e la nomina di un assessore di riferimento al fine di ristabilire – a loro dire – gli equilibri in consiglio. “Tale proposta – scrivono Spanò, Pantaleo e De Dia in un comunicato stampa -è stata ritenuta irricevibile. Tuttavia, un diverso trattamento è stato riservato ad un gruppo vicino al sindaco Giacalone, al quale è stata data l’opportunità di proporre un nome per la carica di assessore. Fa scalpore che, nonostante le forti critiche espresse più volte dal sindaco nei confronti dell’operato degli altri due assessori, questi siano stati riconfermati e ritenuti inamovibili, mentre nulla si è fatto per tentare di convincere i due assessori che si sono dimessi che, dal nostro punto di vista, avevano ben fatto finora e il cui operato era stato, fin dall’inizio, apprezzato e condiviso. Tutto questo – concludono – ci lascia molto amareggiati e perplessi”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta