Marsala

Petrosino

Consigli Utili

Video dal web

Da Marsala a...

Duro attacco al sindaco Adamo dei Consiglieri di “Futuro per Marsala”

Claudia Marchetti

Duro attacco al sindaco Adamo dei Consiglieri di “Futuro per Marsala”

Condividi su:

martedì 10 Giugno 2014 - 17:58
Duro attacco al sindaco Adamo dei Consiglieri di “Futuro per Marsala”

I Consiglieri comunali di “Futuro per Marsala”, Vanessa Titone e Pino Milazzo, hanno inviato una lettera al sindaco Giulia Adamo,“denunciando” cosa, a loro dire, non funziona all’interno del Comune. Innanzitutto, l’aumento della pressione fiscale. “Ricordiamo al sindaco l’aumento dell’addizionale Irpef dal 3% al 6 %; l’aumento della Tares del 60 %; l’aumento dell’Imu su altri fabbricati del 0,2 % nel 2012; l’aumento dell’Imu su altri fabbricati del 0,1 % nel 2013 – hanno affermato i Consiglieri di opposizione -. Facciamo riferimento agli incontri con i cittadini durante i quali, la Adamo ha affermato che la precedente amministrazione ha sforato il patto di stabilità per ben 11 milioni. Dobbiamo dire la verità ai nostri concittadini”. Secondo Titone e Milazzo infatti, durante l’Amministrazione guidata da Renzo Carini, l’ex Consiglio comunale ha approvato l’ultimo bilancio del 2011, senza impegnare alcuna somma se non per spese correnti ed obbligatorie rispettando il famoso patto di stabilità. “Ciò significa che sul conto corrente del Comune di Marsala – continuano i Consiglieri – al 31 dicembre 2011 vi era depositata la somma liquida di circa 22 milioni di euro con un avanzo di amministrazione di circa 16 milioni. Il patto non è stato invece rispettato dall’attuale Amministrazione nel 2012”. Ma l’attacco degli esponenti di “Futuro per Marsala” si è esteso ben oltre: “Il sindaco fa sue opere che invece sono il frutto di progetti e finanziamenti precedenti”. Il riferimento in particolare è al parcheggio limitrofo al Giardino d’Infanzia, al parcheggio in zona San Teodoro, nella parte nord del marsalese, al finanziamento ottenuto nell’aprile del 2012 di circa 20 milioni di euro per il rifacimento delle fognature, alla piazza di Strasatti, agli impianti sportivi di Paolini e Strasatti, all’ampliamento degli incroci di Matarocco-Paolini e Conca-Dara, al finanziamento per la demolizione e ricostruzione delle palazzine di via Mazara, alla realizzazione del Borgo Marinaro di Sappusi. “Il primo cittadino deve dire ai marsalesi a che punto sono i progetti del porto di Marsala, dei Capannoni Nervi, dell’accordo firmato con le Ferrovie dello Stato che prevedeva la realizzazione di alberghi e di un moderno parcheggio nella zona dell’ex scalo merci – hanno concluso Titone e Milazzo –; ed ancora bisogna chiarire la perdita del contributo per il completamento del Monumento ai Mille e del caro benzina nella città di Marsala. Tutto ciò ci porterà a presentare una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Giulia Adamo”. 

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta