Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

La commissione prefettizia ha concesso l’agibilità al “Nino Lombardo Angotta”

redazione

La commissione prefettizia ha concesso l’agibilità al “Nino Lombardo Angotta”

Condividi su:

giovedì 06 Novembre 2014 - 16:59
La commissione prefettizia ha concesso l’agibilità al “Nino Lombardo Angotta”

Poco dopo le 13.00, la Commissione Tecnica Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, presieduta dalla dottoressa Rosaria Mancuso (in rappresentanza del Prefetto) e composta dall’Ing. Gian Franco D’Orazio (in rappresentanza del Comune di Marsala) , dal dottor Francesco Palermo Patera ((in rappresentanza del Questore), l’Ing. Vito Pipitone (in rappresentanza del Comandante Provinciale VV. F.), dell’Arch. Giuseppe Galuppo (in rappresentanza del Capo Ufficio Genio Civile), l’Arch. Renato Calaiò (in rappresentanza del C.O.N.I.), l’Ing. Giuseppe Parrinello (in rappresentanza dell’Ordine Ingegneri) e il dottor Giuseppe Morana (in rappresentanza del Dipartimento Prevenzione Area Igiene e Sanità Pubblica), ha effettuato il sopralluogo presso lo stadio “Nino Lombardo Angotta” e, esaminato il corposo fascicolo documentale prodotto dall’Arch. Barraco (anche lui presente all’incontro assieme all’Arch. Daniele Filardo e al presidente del Marsala calcio Luigi Vinci), ha espresso parere favorevole sull’agibilità dello stadio Municipale.
In virtù della nuova agibilità, allo stadio “Angotta” potranno avere accesso 7.376 spettatori paganti così ripartiti: 2.111 settore gradinata distinti, 733 settore gradinata ospiti, 2.455 settore curva e 2.077 settore tribuna.
Da domenica prossima, dunque, i tifosi in occasione dell’incontro del campionato d’eccellenza contro il Dattilo Noir (ore 15,00,) potranno tornare a sedere anche in tribuna.
Soddisfatto della decisione adottata dalla Commissione prefettizia il Commissario Giovanni Bologna che si è così pronunciato: “mi sento di ringraziare i tecnici del Comune e per essi l’ingegnere Gianfranco D’Orazio, dirigente del settore Grandi opere e dei lavori Pubblici, per il lavoro svolto ai fini dell’ottenimento dell’agibilità dello stadio che così potrà essere pienamente fruito dagli sportivi marsalesi. Mi auguro che grazie anche alla ritrovata agibilità complessiva dello stadio, lo Sport Club Marsala 1912 sappia ritrovare presto un campionato di calcio più consono a quello che è il blasone sportivo della nostra Città”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta