Marsala

Petrosino

Consigli Utili

Video dal web

Da Marsala a...

Sinacori (Udc): “Non saremo un’opposizione a prescindere. Valuteremo gli atti con coscienza”

Claudia Marchetti

Sinacori (Udc): “Non saremo un’opposizione a prescindere. Valuteremo gli atti con coscienza”

Condividi su:

mercoledì 17 Giugno 2015 - 10:56
Sinacori (Udc): “Non saremo un’opposizione a prescindere. Valuteremo gli atti con coscienza”

“La  Città di Marsala ha eletto il  sindaco nella persona del dottore Alberto Di Girolamo, il verdetto delle urne è chiaro e netto. Congratulazioni ad Alberto Di Girolamo ed auguri di buon lavoro da tutto il partito dell’U.D.C  di Marsala”. Sono le prime parole del coordinatore comunale dell’Udc, Giovanni Sinacori, neo eletto al Consiglio comunale di Marsala. “Un grazie, grande a Massimo Grillo che ha impersonato, con la propria candidatura, la proposta alternativa per la città di Marsala. Un grazie ai marsalesi che hanno condiviso questa linea e che hanno seguito le indicazioni dei partiti e dei movimenti a sostegno della candidatura di Massimo. Rispetto per il corpo elettorale che ha scelto diversamente”, ha detto. “Ora è arrivato il momento in cui bisogna mettere in campo tutte le azioni, politiche ed amministrative, per aggredire lo stato comatoso nel quale versa questa città, bisogna passare dalle parole ai fatti ed è un dovere dimostrare il tanto decantato “amore per la Città” con atti concreti verso i marsalesi – prosegue -. Noi saremo attenti, vigili, rispettosi del ruolo che il corpo elettorale ci ha assegnato: minoranza. Una minoranza che darà voce a quei cittadini che hanno creduto in noi mandandoci in Consiglio comunale, che hanno sperato in un esito diverso rispetto all’elezione del Sindaco, quei cittadini marsalesi che ci hanno chiesto di cambiare in meglio la città. Noi lo faremo, coscienti del nostro ruolo,alla luce del sole senza tentennamento alcuno, con gli strumenti di proposta che lo Statuto del Comune  e il Regolamento dei lavori del Consiglio comunale assegnano alla minoranza politica. Non commetteremo l’errore di una “opposizione a prescindere”, pretenderemo invece che diventino atti amministrativi, tutti i propositi ascoltati in questi giorni, al fine di valutarli, con serietà e coscienza. Auspichiamo, inoltre, che, nel più rigoroso rispetto del ruolo di maggioranza e di minoranza, il Consiglio comunale possa essere,  veramente,  l’organo istituzionale che dà voce e rappresentanza  all’intera città di Marsala. Sarebbe un bel segnale per la Città, se la gestione del Consiglio comunale fosse garantita, secondo le norme esistenti,  provando a sviluppare un ragionamento di coinvolgimento di tutte le forze politiche rappresentate ponendo l’obiettivo dell’elezione condivisa, all’unanimità; del Presidente e del vice presidente del Massimo Consesso Civico. Questo sarebbe un vero segnale di cambiamento – dice infine Sinacori – sarebbe il primo passo verso una inversione di tendenza che, negli ultimi anni, per volontà di tutti, ha reso meno praticabile e più insidioso il rapporto fra le forze politiche, provocando quel distacco fra cittadini ed Istituzioni, fra cittadini e politica le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Auguri Marsala”.

Condividi su: