Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Il Marsala 1912 vince e convince: 2 a 1 in casa contro la Frattese

Claudia Marchetti

Il Marsala 1912 vince e convince: 2 a 1 in casa contro la Frattese

Condividi su:

mercoledì 16 Settembre 2015 - 17:29
Il Marsala 1912 vince e convince: 2 a 1 in casa contro la Frattese

Al termine di un match ben giocato lo Sport Club Marsala 1912, con un goal per tempo, ha fatto valere il fattore campo e si è meritatamente imposto contro la Frattese per 2-1. Mister Pergolizzi ha riproposto la stessa formazione sconfitta a Vibo Valentia con le novità di Valerio Genesio, nuovamente in azzurro, e Chiaria in panchina. Nella prima frazione di gioco gli azzurri, dopo aver subito il pressing molto alto dei campani, sono riusciti a prendere in mano le redini del gioco ed hanno iniziato ad alzare il baricentro rendendosi pericolosi in almeno due circostanze. Prima ci ha provato Gallon servito in profondità da Provenzano ma, a tu per tu con il portiere in uscita, ha calciato debolmente e l’estremo difensore avversario Rinaldi ha neutralizzato allargando la “manona”. Poi è stata la volta di Candiano che, liberatosi bene al limite dell’area, ha calciato a giro sfiorando l’incrocio dei pali. Al 33’ minuto, capitan Vincenzo Riccobono, con il suo mancino, ci ha provato direttamente da calcio d’angolo impegnando seriamente il portiere avversario, bravo a non farsi beffare dalla traiettoria del pallone. Al 38’, la svolta: Forgione, servito sull’out di destra, ha eluso l’intervento di un paio di avversari entrando in dribbling all’interno dell’area di rigore, Della Monica, intervenendo in modo scomposto, lo ha sgambettato ed il signor Luca D’Aquino non ha avuto esitazioni decretando la massima punizione. Sul dischetto si è presentato ancora una volta Vincenzino Riccobono che non ha fallito mandando la palla da una parte ed il portiere dall’altra. Prima del riposo, gli azzurri sono andati vicinissimi al raddoppio con Gallon che, da buona posizione, non è riuscito a trafiggere Rinaldi.

Nella ripresa, pronti via, ed il Marsala ha raddoppiato con Forgione, bravissimo a trafiggere con una bordata il portiere sul proprio palo. Sul 2-0, la compagine del presidente Bonafede ha gestito benissimo il match, sfiorando ripetutamente la terza marcatura. Per ben due volte, infatti, Candiano si è reso pericoloso in area avversaria, senza però trovare la zampata vincente. Al 68’ minuto di gioco, tra gli applausi del pubblico presente, è tornato in campo con la maglia azzurra dopo la parentesi canarina Valerio Genesio. Al 73’, da registrare la prima conclusione in porta della Frattese che, sugli sviluppi di un corner, si è resa pericolosa con il suo attaccante Longo; il numero 9 campano, dopo aver arpionato il pallone si è coordinato effettuando una pregevole rovesciata dal limite, neutralizzata in corner da Pizzolato. Immediata la reazione del Marsala che, sugli sviluppi dell’azione successiva, sempre con il funambolico Riccobono ha sfiorato il 3-0; da posizione defilata, il capitano non ha inquadrato lo specchio della porta. Lo stesso Riccobono, a dieci minuti dal termine, ben servito da Gallon ha fallito clamorosamente un rigore in movimento, calciando a lato. Nel finale, mister Pergolizzi ha voluto dare spazio anche a bomber Chiaria che ha così fatto il suo esordio in maglia azzurra rilevando Mattia Gallon. Prima del triplice fischio finale, arrivato dopo 4’ minuti di recupero, c’è stato spazio per il goal della bandiera della formazione campana che ha beneficiato di un calcio di rigore per un fallo del giovane Sammartano. Dal dischetto non ha fallito Costanzo.

Condividi su: