Marsala

Petrosino

Consigli Utili

Video dal web

Da Marsala a...

Udc: “A Marsala il sindaco è incapace di fronteggiare la crisi”

Gaspare De Blasi

Udc: “A Marsala il sindaco è incapace di fronteggiare la crisi”

Condividi su:

lunedì 04 Aprile 2016 - 11:13
Udc: “A Marsala il sindaco è incapace di fronteggiare la crisi”

Come da noi anticipato, il gruppo dell’Udc al Consiglio comunale di Marsala si è riunito per fare, come affermano in un comunicato, “…un’analisi dell’attuale situazione politico-amministrativa della città di Marsala”. In via preliminare i centristi che a Marsala sono all’opposizione della giunta guidata da Alberto Di Girolamo, ritengono che non si può “…non rimarcare come ancora una volta il sindaco dimostri evidenti difficoltà ad esercitare, in modo compiuto, il proprio ruolo di capo di una maggioranza politica che, come ampiamente dichiarato, vuole amministrare la città di Marsala con modalità innovative”.

L’Udc punta il dito anche sulle dimissioni dell’assessore Antonino Barraco e sulla sua mancata sostituzione che secondo il gruppo consiliare che comprende Giovanni Sinacori, Flavio Coppola ed Eleonora Milazzo, denota “…un’allarmante incapacità a fronteggiare e risolvere le crisi cui è sottoposta l’Amministrazione Comunale. Ci auguriamo – affermano – non trovi riscontro, nei fatti, la tesi dei “contrappesi” che noi sosteniamo sin dalle trattative portate avanti dal sindaco per la formazione della Giunta e l’assegnazione delle deleghe di qualche mese fa”. L’Udc in buona sostanza, accusa l’Amministrazione di immobilismo nell’azione politico-amministrativo. “Siamo intervenuti sia in Consiglio comunale che con interpellanze ed interrogazioni, su diversi argomenti ma non si riesce ad intravedere quell’iniziativa politica in grado di realizzare quel cambio di passo, a nostro modo necessario, per tentare di dare risposte al territorio ed ai marsalesi”.

Poi i centristi fanno riferimento all’iniziativa di Massimo Grillo che a nome di quasi tutta l’opposizione, ha invitato ad un incontro il sindaco per discutere sul tema dell’occupazione. “La decisione assunta dal primo cittadino di non aprirsi al confronto con chi ha mostrato pubblicamente disponibilità, presuppone la capacità di offrire una tale progettualità che, in nove mesi, questa Amministrazione non ha prodotto. Sui singoli argomenti, l’UdC, continuerà gli approfondimenti negli organismi del partito, ricercando quelle soluzioni in grado di rispondere ai bisogni reali della gente, al fine di rimanere fedeli ad un principio assunto con il proprio elettorato: piena e leale collaborazione per migliorare le condizioni di vita nella città di Marsala, con l’utilizzo di tutti gli strumenti democratici previsti dalla normativa, nei limiti di quelli a disposizione delle minoranze politiche con rappresentanza consiliare”.

Condividi su: