Marsala

Petrosino

Consigli Utili

Video dal web

Da Marsala a...

A vuoto la seduta del Consiglio comunale di Marsala: dopo un’ora viene meno il numero legale e salta l’approvazione del Consolidato Finanziario

redazione

A vuoto la seduta del Consiglio comunale di Marsala: dopo un’ora viene meno il numero legale e salta l’approvazione del Consolidato Finanziario

Condividi su:

mercoledì 31 Ottobre 2018 - 21:41
A vuoto la seduta del Consiglio comunale di Marsala: dopo un’ora viene meno il numero legale e salta l’approvazione del Consolidato Finanziario

Ancora una volta il venir meno del numero legale ha impedito l’approvazione del Consolidato Finanziario 2017. Si è dunque conclusa con un nulla di fatto una delle sedute più brevi del Consiglio comunale di Marsala, esauritasi nel giro di circa un’ora.

Dopo il prelievo del punto con 12 favorevoli e due astenuti, è iniziato il dibattito tra i pochi presenti in aula. Tra gli astenuti rispetto alla votazione sul prelievo, la consigliera Rosanna Genna, che ha motivato la sua scelta spiegando che la delibera in esame “è arrivata all’ultimo momento in Consiglio comunale”. Il Presidente Enzo Sturiano ha sottolineato, da parte sua, che la delibera con il consolidato è stata trasmessa dalla Giunta in Consiglio lo scorso 17 ottobre e che la stessa è da ritenersi fondamentale affinchè si proceda con le assunzioni al Comune (ma prima serve l’ok all’atto approvato da parte del Ministero competente per il necessario nulla osta). Il secondo astenuto è stato invece il vicepresidente del Consiglio Arturo Galfano, che ha spiegato la sua scelta alla luce dell’impossibilità di procedere alle comunicazioni. Sturiano ha sottolineato che darà spazio alle comunicazioni subito dopo l’approvazione dell’atto.

A seguire, la capogruppo del Pd Federica Meo ha spiegato che ha votato favorevolmente in quanto la delibera è stata discussa in Commissione Bilancio in maniera esaustiva. Al contempo, ha chiesto al dirigente vicario del settore finanziario del Comune Filippo Angileri come mai il bilancio consolidato non è stato trasmesso prima in Consiglio. Angileri ha risposto sia alla Meo che a Sturiano. A seguire, gli interventi dei consiglieri Angelo Di Girolamo, Letizia Arcara, Giovanni Sinacori, Rosanna Genna, Linda Licari, Arturo Galfano, Daniele Nuccio e dell’assessore Anna Maria Angileri; nonché il dottor Filippo Angileri che ha presentato tecnicamente la delibera stessa, ricevendo apprezzamenti da diversi rappresentanti di Sala delle Lapidi. Un po’ da tutti gli interventi è emersa la volontà di una revisione degli enti gestiti dal Comune o delle partecipate (Marsala Schola, Ente Mostra di Pittura, ecc.). Sempre in aula è stato comunicato dal responsabile vicario del settore finanziario, che presto verrà inoltrato al Consiglio comunale, secondo quanto prevede la legge in materia, un atto deliberativo per la revisione delle partecipate del Comune. Il Presidente Sturiano ha ripreso la parola per precisare che la delibera si avvale anche del parere favorevole della Commissione Finanze di Palazzo VII Aprile. A seguire, il consigliere Daniele Nuccio ha dichiarato la propria volontà di lasciare l’aula. Al momento del voto sulla delibera del Consolidato Finanziario, si è constatata la mancanza del numero legale: erano infatti in aula solo 11 consiglieri, uno in meno rispetto al quorum richiesto. A quel punto, il presidente Sturiano ha preannunciato una nuova convocazione del Consiglio comunale per la giornata di venerdì 2 novembre, a partire dalle 10.

Condividi su: