Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Cadute in via Roma: stamattina una donna, nel pomeriggio un’altra signora nello stesso luogo

Gaspare De Blasi

Cadute in via Roma: stamattina una donna, nel pomeriggio un’altra signora nello stesso luogo

Condividi su:

mercoledì 10 Aprile 2019 - 17:16
Cadute in via Roma: stamattina una donna, nel pomeriggio un’altra signora nello stesso luogo

Singolare, per quanto non insolito, incidente stamattina nella via Roma a Marsala.

Una donna di circa 60 anni, all’altezza della via Itria prima di immettersi della zona pedonale della via Roma, è caduta riportando seri danni fisici. In quella zona in modo particolare gli alberi hanno divelto le mattonelle dei marciapiede. Ed è proprio in uno di questi avvallamento che la donna ha inciampato. Momenti di paura perché la signora non dava segni di vita. Sono intervenuti in suo soccorso passanti e commercianti della zona che hanno provveduto a chiamare i sanitari del 118. Sul posto anche i vigili urbani che hanno provveduto, in attesa dell’arrivo dei soccorsi a tenere lontani i passanti che a quell’ora transitano numerosi. “Abbiamo avvertito più volte il comune – ci ha detto un esercente – ma non abbiamo avuto alcuna risposta. Gli alberi per quanto belli e necessari stanno, con le loro radici, distruggendo il marciapiede e non è la prima volta che qualcuno cade in quella zona”.

caduta pomeridiana

caduta pomeridiana

Questa volta però i danni riportati a seguito della caduta sembrano essere più seri. La signora è stata trasportata tempestivamente al “Paolo Borsellino”. Dalle prime indagini i medici le hanno riscontrato politraumi sugli arti inferiori e uno sul volto. La donna si trova adesso al pronto soccorso in attesa che le venga effettuata la Tac.

In una fiera del tragicomico, passano soltanto poche ore e “nel medesimo tratto di marciapiede”, un altra signora all’incirca dell’età di quella che si è fatta male questa mattina, è caduta, riportando delle al volto ferite che hanno richiesto l’intervento del 118. se non  fosse una cosa seria ci sarebbe da ridere.

Condividi su: