Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Sebastiano Grasso: “Deluso dalla politica marsalese, lascio il gruppo di Nuccio”

redazione

Sebastiano Grasso: “Deluso dalla politica marsalese, lascio il gruppo di Nuccio”

Condividi su:

lunedì 27 Aprile 2020 - 20:01
Sebastiano Grasso: “Deluso dalla politica marsalese, lascio il gruppo di Nuccio”

Con una nota inviata agli organi di stampa, il presidente dell’associazione Arcobaleno Sebastiano Grasso comunica la propria delusione per la politica locale e prende le distanze dal gruppo vicino al consigliere comunale Daniele Nuccio. In queste settimane di emergenza Coronavirus, Grasso è stato protagonista di un’attività solidale assieme a un gruppo di volontari, portata avanti in autonomia rispetto a quella patrocinata dal Comune di Marsala. Tale attività, però, è stata da alcuni giorni sospesa e attraverso i social il presidente dell’associazione Arcobaleno è stato protagonista di diversi interventi critici nei confronti di vari destinatari.

Questo il testo della nota: “Termina con effetto immediato la mia partecipazione alla politica attiva marsalese col gruppo facente capo a Daniele Nuccio. Mi sono sempre rifiutato di prestare attenzione agli avvertimenti che, da più lati, mi erano arrivati nel corso dei mesi su cosa fosse la “politica” a Marsala. Come San Tommaso ho deciso di prestare fiducia solo a ciò che i miei sensi avrebbero percepito. Con sommo rammarico devo riconoscere la fondatezza di tutto quanto mi fosse stato riferito su cosa sia e come si sviluppi la “Politica” a Marsala. Da qui la mia decisione di tornare a camminare da solo. Ho combattuto le mie battaglie per i diritti fondamentali da solo e continuerò a farlo. Del resto non è necessario entrare a Palazzo VII Aprile per aiutare la collettività alla quale appartengo e ciò che è successo in questi mesi ne è la migliore conferma. Rivolgo un cordiale saluto alla pseudo sinistra Marsalese, alle loro clientele e nepotismi. Per me è importante non solo l’obiettivo da raggiungere ma soprattutto le modalità con cui raggiungere questo obiettivo. Mi sono reso conto che mai è stato più vero il detto secondo il quale quando il pesce puzza, puzza dalla testa. Rinvigorito nel corpo e nello spirito continuerò nella mia battaglia per il riconoscimento di ciò che potrà migliorare tutti noi. Non importa se ci riuscirò, conta che io ci provi. La mia coscienza è limpida la mia dignità è integra”.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta