Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

Confermata la ripartenza dell’ospedale di Marsala. Dal 18 gli eventuali casi Covid saranno trasferiti a Partinico

redazione

Confermata la ripartenza dell’ospedale di Marsala. Dal 18 gli eventuali casi Covid saranno trasferiti a Partinico

Condividi su:

mercoledì 13 Maggio 2020 - 17:53
Confermata la ripartenza dell’ospedale di Marsala. Dal 18 gli eventuali casi Covid saranno trasferiti a Partinico

Dopo l’acceso botta e risposta tra il sindaco Alberto Di Girolamo e il direttore generale dell’Asp di Trapani Fabio Damiani, arriva un decisivo aggiornamento dalla Regione a proposito dell’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala. Confermando alla nostra redazione quanto scritto nel primo pomeriggio sui social, il dirigente regionale di Diventerà Bellissima Paolo Ruggieri annuncia che l’assessorato regionale ha trovato una soluzione per restituire in via definitiva il nosocomio marsalese alla sua piena fruizione, come comunicato la scorsa settimana dall’assessore Razza. “L’Ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala da lunedì 18 non sarà più dedicato alla assistenza COVID19 e tornerà dunque alla sua normale funzionalità, Pronto Soccorso compreso. L’Assessore regionale Ruggero Razza ha disposto che gli eventuali pazienti positivi saranno trasferiti a Partinico, che sarà Covid Hospital anche per la provincia di Trapani”. Attualmente, come si ricorderà, risulta ricoverato a Marsala solo un paziente, presso il reparto Covid, mentre – da ieri – non c’è più nessun soggetto in Terapia Intensiva.

Tornano dunque alle consuete attività tutte le Unità Operative e il Pronto Soccorso, così come torneranno a lavorare al “Paolo Borsellino” tutti i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che erano stati provvisoriamente trasferiti in altre strutture nella fase emergenziale. Verrà mantenuta un’area pretriage in prossimità del Pronto Soccorso e saranno applicati i previsti protocolli in caso di sospetti casi di Covid-19.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta