Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

Razzismo all’Antico Mercato, i sindaci di Marsala e Petrosino condannano la vicenda

redazione

Razzismo all’Antico Mercato, i sindaci di Marsala e Petrosino condannano la vicenda

Condividi su:

lunedì 06 Luglio 2020 - 00:32
Razzismo all’Antico Mercato, i sindaci di Marsala e Petrosino condannano la vicenda

Sta destando indignazione e una grande eco, la vicenda di un gruppo di ragazzi africani bloccati all’ingresso dell’Antico Mercato di Marsala, da un buttafuori. Dopo il video circolato nelle scorse ore, dove si parla “di un ordine” che il buttafuori ha ricevuto di non farli entrare, in via generica e senza spiegazione, e dopo l’intervento dei gestori che hanno affermato come si sia trattato “di rispetto di normative anti-Covid”, adesso è il sindaco Alberto Di Girolamo a parlare tramite la sua pagina Facebook.

“L’episodio di cui veniamo a conoscenza circa il mancato ingresso ieri sera all’Antico Mercato da parte di un gruppo di giovani extracomunitari, ci dispiace e ci amareggia molto. E’ un episodio che non contiene sfumature da interpretare e che, dopo averne osservato il video, che in queste ore circola sui social, condanniamo senza se e senza ma. Viviamo in un momento storico particolarmente delicato – afferma il primo cittadino – in cui esprimersi con chiarezza, senza lasciare adito a fraintendimenti, affinché sia chiaro il proprio pensiero e non venga strumentalizzato in nessun caso, è più importante che mai. Vorremmo che non si verificasse mai più un episodio del genere nella nostra città e che non fosse necessario stigmatizzare alcun comportamento, come tocca fare invece oggi. Abbiamo inviato il video alla Polizia Municipale per i dovuti accertamenti, in seguito ai quali prenderemo gli eventuali provvedimenti del caso. Per il momento voglio rassicurare quanti leggono e si sono indignati per quanto verificatosi: Marsala crede nell’accoglienza e condanna discriminazioni di qualunque tipo“.

Sulla vicenda interviene con un post sul suo profilo Facebook anche il sindaco di Petrosino Gaspare Giacalone: “Quello che è successo ieri sera a Marsala, dove un gruppo di ragazzi sono stati respinti da un locale semplicemente per il loro colore della pelle, è totalmente inaccettabile. Piena solidarietà a Ali Omar Fofana e ai suoi amici che a Petrosino, invece, abbiamo accolto a braccia aperte nella nostra squadra di calcio. Ma le belle parole in occasioni come queste non bastano. C’è una proposta di legge contro ogni discriminazione da approvare in parlamento e promossa da Alessandro Zan. Se veramente vogliamo far passare un brutto momento a chi ancora si ostina a riportare la nostra società al medioevo dobbiamo batterci per punire con la forza della legga ogni forma di razzismo e discriminazione. Esattamente come avviene in quasi tutti i paesi occidentali. Ora basta, dobbiamo darci una smossa“.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta