Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

Rifiuti e differenziata: Marsala e Petrosino premiate dalla Regione

redazione

Rifiuti e differenziata: Marsala e Petrosino premiate dalla Regione

Condividi su:

venerdì 17 Luglio 2020 - 18:01
Rifiuti e differenziata: Marsala e Petrosino premiate dalla Regione

I rappresentanti delle amministrazione comunali di Marsala e Petrosino hanno ritirato il premio conferito dalla Regione Siciliana per la “buona amministrazione nella gestione dei rifiuti”.

Con riferimento al 2019, i Comuni che hanno superato la soglia del 65% di raccolta differenziata sono stati in totale 133.

Tra questi Marsala, con 65,1%, che ottiene pure il primo posto in classifica tra i 20 Comuni più popolosi della Sicilia, accolti in sala dall’Inno d’Italia. “Grazie a queste grandi realtà virtuose – ha affermato l’assessore regionale Pierobon – la Sicilia ha potuto abbandonare il baratro del 20% ed allontanarsi dall’ultimo posto in ambito nazionale”. 

La cerimonia di premiazione si è svolta nel Centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania. Oltre a Pierobon erano presenti anche i dirigenti regionali Foti e Cocina, nell’ambito dell’evento organizzato dai Dipartimenti regionali Protezione civile e Acqua/Rifiuti.

A ritirare il riconoscimento attribuito alla città di Marsala c’era il vicesindaco Agostino Licari, titolare della delega all’ecologia della giunta Di Girolamo. “Al di là del premio che ci gratifica per i continui sforzi per il decoro della città – ha affermato Licari – è interessante notare come Marsala sia un esempio per l’intera Regione, tenuto conto di come si sia di gran lunga ridotto il conferimento in discarica a beneficio dell’ambiente. Insomma, malgrado gli incivili, Marsala si allontana sempre più da quel 38% di differenziata ereditato nel 2015, avviandosi a soglie sempre più alte di percentuale grazie ad un servizio di raccolta che funziona e, soprattutto, grazie alla stragrande maggioranza dei cittadini che rispettano le regole e amano vivere in una città pulita”. E le congratulazioni per l’ottimo risultato raggiunto arrivano anche dal Dipartimento regionale Rifiuti, affermando che “Marsala, non solo conferma ma addirittura migliora gli ottimi risultati degli anni passati con un trend che prosegue anche nei primi mesi del 2020 con una percentuale di raccolta differenziata che sfiora il 70%”.

Per quanto riguarda il Comune di Petrosino, il riconoscimento è stato ritirato questa mattina, a Catania, dal sindaco Gaspare Giacalone, nel corso della cerimonia organizzata dal Governo regionale. Presente anche l’assessore all’ecologia, Roberto Angileri.

“Ripenso a quando, nel 2012, siamo letteralmente partiti da zero, quando la differenziata sul nostro territorio era una chimera”, dichiara il primo cittadino. “Da allora, come un treno in corsa”, aggiunge Giacalone, “abbiamo compiuto passi in avanti anno dopo anno e oggi, finalmente, siamo tra i Comuni siciliani che hanno superato quota 70%. Questo non è sicuramente un punto di arrivo. Anzi, da qui si riparte per raggiungere ulteriori traguardi: prossimo obiettivo, superare quota 80%. Con noi tanti altri Comuni e colleghi sindaci hanno ricevuto stamattina questo riconoscimento. Una Sicilia bella e virtuosa. Tuttavia, penso che bisognerebbe istituire anche un premio per la pulizia delle città poiché da sola un’alta percentuale di raccolta differenziata potrebbe non rappresentare molto se in giro per il territorio ci sono enormi quantitativi di rifiuti. La Sicilia che vogliamo deve essere virtuosa nella raccolta e bella nella pulizia”.

Nel 2019 il Comune di Petrosino ha raggiunto il 72% di raccolta differenziata, piazzandosi al quinto posto in provincia di Trapani e al 58esimo tra tutti i 390 comuni della Sicilia.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta