Cronaca

Politica

Iniziative

Salute

‘A Scurata, le notti magiche alle Antiche Saline Genna: successo per la pianista Sinforosa Petralia

redazione

‘A Scurata, le notti magiche alle Antiche Saline Genna: successo per la pianista Sinforosa Petralia

Condividi su:

sabato 01 Agosto 2020 - 11:09
‘A Scurata, le notti magiche alle Antiche Saline Genna: successo per la pianista Sinforosa Petralia

Di Tiziana Sferruggia

Buona la prima come si dice in queste occasioni e sopratutto viva il rosa, questo ineffabile femminile e seducente colore protagonista della serata. L’avvio degli spettacoli della rassegna artistica ‘A Scurata, Cunti e Canti al Calar del Sole, giunta ormai alla terza edizione e firmata MAC, promette bene.

Il fascino emanato dal luogo è per metà il segreto del successo degli eventi artistici che, a partire da ieri 30 Luglio, si susseguiranno fino al 4 Settembre, in tutto 11 appuntamenti dedicati al compianto artista marsalese Enrico Russo. Come già anticipato, il colore rosa è stato il fil rouge della serata, rosa come il colore del mare e del cielo al tramonto, rosa come le saline, rosa come il colore del vino offerto a fine serata e rosa come la porzione del nome della deliziosa musicista di origine trapanese , Sinforosa Petralia che ha suonato il suo pianoforte “sospeso” fra cielo e mare per incantare il pubblico.

Da Scarlatti a Beethoven e Hindemith, le note musicali immortali hanno vibrato nell’attesa del tramonto su Marettimo, di quel momento magico in cui il respiro si ferma e i ricordi e le speranze si fanno preghiera, attesa, speranza.

Lo spettacolo è stato presentato dallo spigliato Ninni Bornice il quale ha ricordato i 140 anni della Fondazione delle Cantine pellegrino che per celebrare un così importante anniversario saranno Main Partner della Rassegna Culturale sostenendo l’idea del Teatro a Mare Albaria. Undici appuntamenti tutti da vivere e da gustare nel rituale del tramonto sulle saline tutti seguiti dai media partner Marsale c’è Itaca Notizie e la TR3.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta