Marsala

Petrosino

Consigli Utili

Video dal web

Da Marsala a...

Il Bianco Arancio Petrosino vince contro l’Ustica ma col nuovo DPCM si fermano i campionati

redazione

Il Bianco Arancio Petrosino vince contro l’Ustica ma col nuovo DPCM si fermano i campionati

Condividi su:

martedì 27 Ottobre 2020 - 11:05
Il Bianco Arancio Petrosino vince contro l’Ustica ma col nuovo DPCM si fermano i campionati

Il Bianco Arancio Petrosino tra le mura amiche, ha vinto contro Ustica. Il duo tecnico Baiata-Sammartano ha scelto un 4-3-3, con Samateh riferimento in avanti sostenuto da Montalto e Panitteri; in cabina di regia Riccardo Angileri. Da subito gli avversari si rendono pericolosi di contropiede; Genovese stende un avversario lanciato a rete a un passo dalla linea dell’area di rigore, la punizione di Pillitteri vale lo 0-1. Il Bianco Arancio non ci sta, e riprende a macinare gioco. All’ultimo minuto del primo tempo, Montalto in tackle scivolato spinge il pallone a Samateh che supera il portiere, mette in mezzo per Panitteri che è chirurgico nel siglare l’1-1.

Nella ripresa, la prima emozione avviene dopo trenta secondi: Panitteri serve Samateh che appoggia in rete da due passi, ma il signor Tagliavia della sezione di Trapani annulla il 2-1 per un fuorigioco molto dubbio. Al 58′ Vanella penetra da sinistra, entra in area e trova il contatto con il portiere avversario: è rigore. Genovese incrocia bene il mancino, ma il numero 1 palermitano è superlativo nella risposta. Per le proteste il portiere usticese si fa espellere. Nonostante ciò al 72′ Savane si imbuca a velocità doppia fra i due centrali e batte Orlandini per l’1-2. I giallorossi continuano a collezionare palle-gol, ma è ancora Vanell che al minuto 80′ sigla il pari con un rimpallo rocambolesco e allo scadere firma pure il definitivo 3-2, regalando i primi tre punti al Petrosino in Seconda Categoria. Al termine della vittoria però festa amara: col nuovo Dpcm i campionati sono sospesi fino al 24 novembre.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta