Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Da Marsala a… Taormina! 3 luoghi da visitare

redazione

Da Marsala a… Taormina! 3 luoghi da visitare

Condividi su:

sabato 21 Novembre 2020 - 11:09
Da Marsala a… Taormina! 3 luoghi da visitare

Riprendiamo il nostro viaggio digitale! Partendo sempre dalla nostra amata città, oggi andremo fino a Taormina, una città distante circa 386 km che offre a chi la visita un parco di meraviglie tutto siculo!

Proprio per questo, vediamo N luoghi da visitare a Taormina!

  • Il Duomo: è il principale luogo di culto d’origine medievale ubicato in piazza Duomo, lungo il corso Umberto nelle vicinanze di Porta Catania, centro storico di Taormina. Appartenente all’arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela, vicariato di Taormina sotto il patrocinio di San Pancrazio Vescovo, arcipretura di Taormina, parrocchia di San Nicolò di Bari. La facciata è caratterizzata da merlatura a corona mentre sul retro si erge la torre a bastione sulla quale sono state collocate le campane nel 1750. Di notevole pregio il portale principale restaurato nel 1936 ed il grande rosone centrale d’ispirazione rinascimentale.
  • Il Teatro greco-romani antico di Taormina è il secondo teatro antico per dimensioni in Sicilia dopo il Teatro greco di Siracusa. Esso risulta scavato nella roccia e la scena ha per sfondo il mar Ionio e l’Etna. Ha un diametro massimo di circa 109 metri ed un’altezza di circa 20 metri. La cavea è suddivisa in nove settori da otto scale che consentono l’accesso degli spettatori. La stessa è circondata, nella parte alta, da una doppia galleria ad archi sorretti all’esterno da dei semplici pilastri e all’interno da colonne di marmo. Il fondo della scena, di epoca romana e parzialmente aperto al centro, è delimitato da un muro sul cui sfondo sono adagiate alcune colonne residue in marmo che fanno comprendere come dovesse essere in origine. Il teatro, oggi, ha una capienza agibile di 4500 posti a sedere.
  • Palazzo Corvaja è un edificio storico di Taormina, che si affaccia, da una parte, su Piazza Vittorio Emanuele II detta “della Badia” ed il Corso Umberto e dall’altra su Piazza Santa Caterina e su Piazza Fabio Bonasera. Attualmente il primo piano è sede del museo delle Arti e tradizioni popolari mentre al piano terra trovasi l’ufficio di informazioni turistiche. La facciata, in pietra di Taormina, presenta delle finestre bifore con archi acuti e capitelli corinzi che appoggiano su una fascia che divide in due l’altezza. Quest’ultimo è impreziosito da due liste di pietra lavica nera. Sulla sommità, la merlatura a corona richiama il carattere di fortificazione presente in altri edifici taorminesi.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta