Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Dottoressa si vaccina a Palermo ed è positiva al Covid19 : “lo rifarei”

Tiziana Sferruggia

Dottoressa si vaccina a Palermo ed è positiva al Covid19 : “lo rifarei”

Condividi su:

lunedì 04 Gennaio 2021 - 09:42

La dottoressa Antonella Franco, direttrice del reparto Malattie Infettive dell’ospedale Umberto I di Siracusa, è stata tra le prime ad essere vaccinata ma a sei giorni dalla somministrazione, ha scoperto di essere positiva al Sars-Cov2. La dottoressa, primario del Reparto ha anche dichiarato che “Sono risultata positiva al Covid ma rifarei il vaccino e farò il richiamo che rappresenta l’unica grande opportunità che abbiamo per vincere questa battaglia. Se non l’avessi fatto, il virus indisturbato mi avrebbe arrecato magari un danno irreversibile – spiega il medico – Proprio il vaccino, che produce una proteina Spike che aiuta a formare gli anticorpi anticoronavirus e blocca la progressione virulenta del virus, contribuirà a bloccare la replicazione virale e a contenere gli effetti patogeni del virus. Vi assicuro che prima di fare il vaccino avevo eseguito più di un tampone ma il virus molto probabilmente era ancora in incubazione”. La dottoressa Franco è ricoverata da ieri per questo motivo. Levata di scudi anche da parte del presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli il quale ha affermato che: la protezione immunitaria dall’infezione da virus SarsCoV-2 è completa solo dopo la somministrazione della seconda dose del vaccino anti Covid-19. Negli articoli scientifici è chiaramente riportato che anche negli studi clinici si sono infettate persone dopo la prima dose proprio perché la risposta immunitaria non è ancora completamente protettiva. E lo diventa soltanto dopo la seconda dose. Questa è una delle ragioni per non abbandonare comportamenti responsabili dopo essere stati vaccinati”. La dottoressa pur essendo in servizio a Siracusa, si era recata a Palermo per la prima somministrazione della dose.

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta