Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Odontoiatri “esclusi” dalla vaccinazione. Un messaggio whatsapp scatena la protesta a Palermo

Tiziana Sferruggia

Odontoiatri “esclusi” dalla vaccinazione. Un messaggio whatsapp scatena la protesta a Palermo

Condividi su:

martedì 05 Gennaio 2021 - 12:33
Odontoiatri “esclusi” dalla vaccinazione. Un messaggio whatsapp scatena la protesta a Palermo

E’ stato un messaggio whatsapp a scatenare la protesta degli odontoiatri di Palermo. In primis, in verità, per i 100 odontoiatri palermitani, è scattata la corsa al vaccino. In mattinata, ieri, si sono messi in fila d’attesa davanti ai cancelli del centro vaccinale di Villa delle Ginestre, anche perchè avevano ricevuto un messaggio in una chat di gruppo whatsapp che diceva loro: “Comunicazione ricevuta adesso: andate a Villa delle Ginestre con i moduli di consenso già compilati. Evitiamo polemiche sulla modalità di questa comunicazione che ho appena ricevuto, ma piuttosto diffondiamola“. A scrivere questo messaggio è stato il presidente dell’albo degli Odontoiatri in persona, Mario Marrone che a quanto pare si era già vaccinato 2 giorni fa. In effetti, gli odontoiatri su riversano a Villa delle Ginestre ma dopo 4 ore di fila, arriva lo Stop dell’Asp di Palermo: niente più vaccini, c’è stato un errore. Il motivo è presto detto: “gli odontoiatri non rientrano nel target dei 141 mila individuato dalla Regione nella prima fase della campagna vaccinale, secondo le indicazioni ministeriali destinata a operatori sanitari di ospedali pubblici e privati e ad anziani delle rsa. A questo punto scatta la protesta “tutta palermitana”. Quelli che erano in fila dalle ore 13, si barricano dentro il laboratorio dei vaccini insieme al Presidente dell’Albo Mario Marrone. Interviene persino la Digos per monitorare la situazione e alla fine la spuntano loro, gli odontoiatri: . alle 20,15, l’Asp li vaccina “per motivi di ordine pubblico”.

C’ è da chiedersi come mai gli odontoiatri che lavorano a stretto contatto con i pazienti i quali, per ovvi motivi, non possono indossare la mascherina, siano stati esclusi dal piano regionale delle vaccinazioni che di fatto li ha esclusi da questa importante protezione. Il 90% dei professionisti lavora nel privato, quindi non sono dipendenti ASP, questa la giustificazione ufficiale dell’esclusione.

“Avete voluto fare le cose in sordina, ma si sapeva che non ci spettava. Io stamattina ho parlato con il responsabile del centro vaccinazioni del Policlinico e mi ha detto: solo dipendenti”. Ore 16,32: “Ci sono colleghi che si vaccinano da venerdì”, risponde qualcuno. E giù commenti e critiche. Alle 17,10 uno degli “irriducibili” scrive: “Noi siamo ancora qui e aspettiamo che chi di competenza sblocchi la situazione perché è inaccettabile”. Questi alcuni dei messaggi della chat

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta