Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Ad Agrigento arrivano le strisce pedonali anti-Covid, ma…non sono a norma

redazione

Ad Agrigento arrivano le strisce pedonali anti-Covid, ma…non sono a norma

Condividi su:

domenica 24 Gennaio 2021 - 08:09
Ad Agrigento arrivano le strisce pedonali anti-Covid, ma…non sono a norma

Il comune di Agrigento propone le strisce anticovid. Attraverso i canali ufficiali del Municipio, sono state annunciate le “innovative” strisce. Si tratta della nuova segnaletica stradale collocata a San Leone e che, dicono da palazzo dei Giganti, sarà esportata in tutta la città perchè utile per mantenere la distanza tra pedoni in fase di attraversamento. Ma come sono o dovrebbero essere queste strisce? Spezzettate, permettendo così due flussi: uno da destra e sinistra e uno da sinistra a destra della carreggiata.

Sembra un progetto innovativo, perché in effetti di attività di questo tipo non ci sono altrove in Italia.

Ma queste strisce, appena realizzate dagli operai comunali su indicazione della Polizia municipale, sembrerebbero non rispondere a quelle indicazioni certamente perentorie del regolamento di attuazione del Codice della strada, che, all’articolo 145 prevede che “gli attraversamenti pedonali sono evidenziati sulla carreggiata mediante zebrature con strisce bianche parallele alla direzione di marcia dei veicoli, di lunghezza non inferiore a 2,50 m, sulle strade locali e su quelle urbane di quartiere, e a 4 m, sulle altre strade; la larghezza delle strisce e degli intervalli è di 50 cm”.

Il regolamento allega anche una illustrazione chiarissima che vede appunto le famose “zebrature” bianche sul fondo di asfalto. Una linea abbastanza “rigida” dato che in altre città ogni slancio di ingegno artistico dei sindaci è stato puntualmente contestato in altre sedi, con i Comuni che sono quasi sempre stati soccombenti.“

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta