Marsala

Petrosino

Provincia

Regione

Dall'Italia e dal mondo

Una maestra d’asilo ai genitori: “Tenete gli occhi fissi sui vostri figli, non su YouTube e Whatsapp!”

redazione

Una maestra d’asilo ai genitori: “Tenete gli occhi fissi sui vostri figli, non su YouTube e Whatsapp!”

Condividi su:

martedì 09 Febbraio 2021 - 00:28
Una maestra d’asilo ai genitori: “Tenete gli occhi fissi sui vostri figli, non su YouTube e Whatsapp!”

Poco tempo fa è apparso un cartello sulla porta di un asilo che ammoniva i genitori sempre alla prese con i loro smartphone, anche nel momento della giornata che dovrebbe essere fondamentale per loro: l’uscita dall’asilo dei figli.

Dopo gli impegni lavorativi bisognerebbe avere l’accortezza di spegnere tutto, almeno per qualche istante, e dedicarsi ai propri figli che saranno super felici di vedere i genitori e avranno tante cose appena successe da raccontare. Il mondo dei bambini è diverso da quello noioso degli adulti; per loro ogni avvenimento è avventura: il lavoretto fatto con i pennarelli scarichi, la filastrocca imparata a fatica a memoria, il complimento della maestra perché hanno mangiato tutto senza capricci e così via. I bambini vogliono raccontare tutte queste cose e hanno il diritto di sentirsi ascoltati e appagati nei loro fantasiosi racconti.

Ecco cosa diceva l’annuncio (originariamente in Inglese):

“Stai prendendo in braccio tuo figlio! Posa il telefono! Tuo figlio è felice di vederti! Sei felice di vedere tuo figlio? Abbiamo visto bambini che cercano di consegnare ai loro genitori il lavoro che hanno completato e il genitore è al telefono. Abbiamo sentito un bambino chiamare la mamma e il genitore sta prestando più attenzione al proprio telefono rispetto al proprio figlio

Le maestre che hanno scritto l’avviso volevano così tirare un po’ le orecchie ai genitori distratti, ma anche stimolarli a fare meglio. A postare su Facebook la foto della piccola ramanzina è stata una mamma, Juliana Mazurkewicz, che ha ottenuto con quella foto oltre 2 milioni di condivisioni, non male! Il messaggio è arrivato a destinazione e anche oltre. Ora giù i telefoni e andate ad ascoltare le avventure di vita dei vostri piccoli mostriciattoli!

Condividi su:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta